Cerca
Menu Menu

La Gen Z si rivolge sempre più agli psichedelici per lo sviluppo personale

Tra la crescente accettazione di allucinogeni tra cui LSD, funghi magici e DMT come trattamento per le malattie mentali, nuovi dati mostrano i più alti tassi di uso di psichedelici tra gli studenti dal 1982.

Dichiarazione di non responsabilità: tutto il contenuto di questo articolo è fornito solo per informazioni generali e non stiamo in alcun modo avallando l'uso di queste sostanze in ambienti non controllati.

Alla luce delle nuove scoperte secondo cui le droghe psichedeliche potrebbero trasformare la salute mentale, scienziati e ricercatori allo stesso modo persistono nella loro dedizione a cambiare idea sul potenziale medico rivoluzionario di questi composti un tempo fortemente disapprovati.

In poche parole, i benefici di queste sostanze stanno diventando progressivamente più difficili da ignorare e ogni giorno diventa sempre più evidente come rivoluzionario sarebbe quello di rinominarli e integrarli nei sistemi sanitari tradizionali.

Con il mercato globale in rapida crescita come lo è attualmente (si prevede di raggiungere 10.75 miliardi di dollari entro il 2027), non sorprende che i nuovi dati dell'annuale Monitoring the Future sondaggio ha scoperto un boom nell'uso ricreativo di LSD, funghi magici e DMT (per citarne alcuni) tra la Generazione Z.

L'aumento arriva durante un'era in cui gli psichedelici, così come ketamina e MDMA, vengono sperimentati e prescritti per trattare una serie di condizioni come la depressione e il disturbo da stress post-traumatico. La burocrazia che li limita all'integrazione scientifica sta gradualmente cominciando a svanire.

Esplorare il potenziale terapeutico degli psichedelici | Reti tecnologiche

"C'è stato un enorme aumento del numero di giovani che sperimentano allucinogeni, principalmente LSD, che è al suo livello più alto dal 1982", afferma l'assistente professore di biostatica ed epidemiologia, Andrea Yockey.

"Penso che stia diventando sempre più popolare grazie al recente aumento delle conoscenze sui benefici di questi farmaci, come il potenziamento cognitivo e lo sviluppo della personalità".

Probabilmente anche responsabile è la pandemia indotta crisi della salute mentale questo ha portato con sé uno "tsunami" di problemi psicologici che colpiscono principalmente - più di metà per la precisione, quelli di età compresa tra i 16 e i 24 anni.

Yockey spiega che le modalità terapeutiche tradizionali sono inefficaci per alcuni e gli studi dimostrano che la psilocibina, ad esempio, è un'ottima alternativa per ridurre l'ansia se i farmaci farmacologici non funzionano. È per questi motivi che sempre più Gen Zer ricorrono all'uso di tali sostanze a casa.

Questo è accertato dal Indagine nazionale sul consumo di droga e la salute, a cui 1.2 milioni di membri della fascia demografica hanno ammesso di assumere LSD nel 2020 rispetto ai 317,000 nel 2004.

Cosa sta veramente affliggendo la Generazione Z?

"Questa tendenza al rialzo è probabilmente in parte dovuta alla mutevole percezione dei pericoli e dei possibili benefici medicinali dell'uso di allucinogeni", afferma lo psicologo e ricercatore capo di Monitoring the Future, Giovanni Schulenberg.

Aggiunge che sebbene sarebbe naturale presumere che la Generazione Z stia usando gli psichedelici per divertimento, per sfuggire alla realtà e far fronte ai blocchi, i risultati di Monitoring the Future suggeriscono il contrario.

Più spesso li utilizzano come aiuto al benessere, per affrontare lo stress e per trovare sollievo dalle malattie psichiatriche.

'Gli psichedelici sono droghe davvero versatili. Posso immaginare che per alcune persone dosi maggiori possano aver permesso loro di superare le ansie che gli ultimi 18 mesi hanno sollevato per tutti noi', continua.

"Penso che siamo in un decennio in cui tutti vogliamo sentirci più connessi a noi stessi e al mondo e abbiamo bisogno di nuovi modi di comprendere il follia che vediamo intorno a noi, in particolare il cambiamento climatico. Penso che gli psichedelici possano offrirlo in un modo che gli stimolanti non possono. E sono anche abbastanza sicuri.'

 

Terza Newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per il pianeta positivo

Accessibilità