Menu Menu

Le nostre routine di bellezza ci rendono infelici?

Sebbene prenderci cura di noi stessi sia essenziale per la nostra autostima, la ricerca della bellezza nell’era dei social media sta iniziando ad avere su molti l’effetto opposto.

Oggi l’asticella dell’essere considerate esteticamente belle si è alzata notevolmente.

Le generazioni passate potrebbero aver sentito la pressione di acquisire l'aspetto di alcune celebrità adorate come Marilyn Monroe or Audrey Hepburn, ma si può dire con certezza che i giovani di oggi sono sopraffatti dai punti di riferimento per la bellezza.

Non solo teniamo il passo con le celebrità, che hanno dettato lo standard peso corporeo, giovinezzae dimensione del sedere da decenni, ma sono anche in sintonia con ciò che influencer famosi, micro-influencer, star di TikTok e i nostri colleghi stanno facendo per migliorare il loro aspetto.

Questo enorme volume di influenza è solo esacerbato dal discorso sui social media, dove i concetti di cosa è caldo e cosa non lo è è soggetto a modifiche in un attimo – pensa rimozione del grasso buccale più BBL.

Nel frattempo, l'incessante dibattito online sui tratti fisici "buoni" o "cattivi" può farci iper-fissare qualità banali non ci abbiamo mai pensato due volte.

 

Filtri per il perfezionamento del volto, app di fotoritocco e più tempo trascorso a guardare i nostri volti su uno schermo aggiungono la beffa al danno, offrendo innumerevoli opportunità per considerare funzionalità che riteniamo potrebbero essere migliorate. Fortunatamente (o sfortunatamente) per noi, Internet non è mai a corto di soluzioni per questi difetti percepiti.

Coloro che si preoccupano della qualità della pelle saranno bombardati da annunci mirati di rivenditori di prodotti di bellezza e consigli non richiesti da creatori digitali. Coloro che sono interessati alla texture della pelle verranno indotti nei vicini studi di estetista dalle pubblicità su Instagram che pubblicizzano vendite flash su Botox e laser.

Anche se sottoporsi regolarmente a trattamenti di bellezza e accumulare prodotti cosmetici fino a far sembrare i nostri bagni un Sephora in miniatura non è esattamente un crimine, farlo può essere un grave danno per il nostro finanze personali più le risorse del pianeta.

Soprattutto, la ricerca infinita della bellezza può diventare assolutamente estenuante.


Alla ricerca della bellezza

Il desiderio di ricercare la bellezza e di acquisirla è intrinsecamente negativo? Direi che non lo è.

La ricerca della bellezza è ciò che ci spinge a visitare musei d’arte, a installare luci al tramonto nei nostri salotti e a passeggiare nei giardini naturali nel fine settimana. Le cose belle ci portano felicità e piacere, e chi non lo vuole?

Tuttavia, quando la nostra ricerca della bellezza è così fortemente diretta verso noi stessi, unita alla convinzione che possiamo raggiungere la perfezione se solo ci prendiamo più cura di noi stessi con il prodotto o il trattamento giusto... ciò può portare ad alcuni spirale grave.

Ancor di più quando la nostra "comprensione" di ciò che è bello è modellata dalle immagini manipolate che vediamo sui social media, dove 70 a 90 per cento degli utenti ammette di modificare i contenuti che pubblica.

 

@elizabethkayeturner FILTRO VS REALTÀ! ⚠️Sapevi che l'80% delle donne filtra/modifica le proprie foto? In passato li usavo sempre, perché creano così tanta dipendenza e non ti senti carino senza dopo averli usati costantemente. Quindi posso capire pienamente quanto possa essere difficile fermarsi!🥺 Solo perché puoi vedere la texture non significa che il tuo trucco sia cakey, la texture ci rende umani ed è perfettamente normale.🫶🏻 Semplicemente non siamo abituati a vedere la pelle non filtrata affatto La differenza è davvero pazzesca e ciò che preoccupa di più è la qualità del lato filtrato, ora puoi effettivamente esportare un video completamente filtrato in 4K, il che rende ancora più difficile notare la differenza! 🥲 quindi so che è davvero difficile ma per favore cerca di non paragonarti a tutti sui social media! ❤️‍🩹Ricordati che sei bellissima!!❤️‍🩹 #skintextureisnormal #filtrovsnofiltro #socialmediavsreallife #trucco #truccononfiltrato #filtrisonodangerous #skintexture #verapelle #realskintexture #acne #acnepositività #videotrucco #trucchi #automedicazione #selflove #amare se stessi #filtro #prima e dopo #truccoroutine #nofilterchallenge #senzafiltri #truccosenzafiltro #immagine del corpo ♬ suono originale – Lizzy Turner

Dato che i filtri e il Photoshop sono quasi un dato di fatto sui social media, gli esperti suggeriscono di ricalibrare il nostro rapporto con il nostro aspetto evitandolo del tutto.

Una recente studio dell'American Psychological Association hanno scoperto che limitare il tempo trascorso davanti allo schermo è uno dei modi più efficaci per proteggerci dallo sviluppo di cattiva immagine corporea e comportamenti dannosi innescato da un uso estensivo dei social media.

Per coloro che già sperimentano ansia per la propria salute e il proprio aspetto, l’esplosione di contenuti di benessere e bellezza ora disponibili online può aumentare i sentimenti di disagio. Questo, il più delle volte, porta allo stress che ci lascia in condizioni mentali e fisiche peggiori di quelle iniziali.

 

È ora di diventare reali

Mentre si prevede che l’industria della bellezza continuerà il suo trend di crescita costante – quasi raddoppiando le dimensioni del mercato entro il 2033 – non è necessario che sia contaminato da stancante tossicità.

Ciò che sarà necessario per raggiungere questo obiettivo, tuttavia, è una massiccia revisione del nostro modo di pensare: una revisione che dia priorità all’accettazione di sé rispetto all’impulso di migliorare e alterare costantemente il nostro aspetto.

Molti influencer hanno nobilmente iniziato a rivelare il loro uso dell'editing e del filtraggio, utilizzando il file Tendenza #FilterVSReality, ricordando ai propri follower di non credere a tutto ciò che vedono online. Anche se questo può sembrare un piccolo passo, contenuti di questo tipo vengono generalmente percepiti dal pubblico come un modo per aprire gli occhi e aumentare l'autostima.

 

@izierodgers_ È sempre una decisione stupida, sempre. ##fai##filtri##acne##ragazze##controllo di realtà ♬ Evasione. Accelerato (ufficiale) – RAYE e 070 Shake

Un altro modo per realizzare questo cambiamento potrebbe arrivare dalla prossima generazione di genitori, che sono ben esperti nell’inganno dei social media e di tutti i suoi filtri.

Mentre i genitori dei Millennials e della Gen Z non potevano prevedere le ripercussioni dei social media perché non sono cresciuti con essi, la prossima generazione di genitori potrebbe essere incline a impedire ai propri figli di cadere in idee negative di bellezza.

Tuttavia, questo dipenderà dal fatto che non ci perderemo più nella salsa.

Quindi, se vai fuori di testa perché tu ti sei lavato i denti dopo facendo cura della pelle o regolarmente sperimentare il burnout della bellezza dall’impegnarsi in inutili e lunghe routine di cura della pelle – può essere utile ricordare: la bellezza è solo superficiale.

Le persone nella nostra vita che consideriamo le più belle probabilmente non sono viste in quel modo a causa della loro bellezza esteriore. Per questo motivo, sarebbe sciocco applicare uno standard diverso a noi stessi a causa delle tendenze fugaci di Internet e degli standard di bellezza mutevoli.

Accessibilità