Menu Menu

Una start-up britannica sviluppa un tampone per il test delle malattie sessualmente trasmissibili

Daye, un'ex azienda di cure femminili che ora è una società di salute ginecologica, ha lanciato un nuovo servizio di screening a domicilio per clamidia, gonorrea e altre comuni infezioni a trasmissione sessuale con la speranza che incoraggi più donne a cercare cure.

Siamo onesti, sottoporsi al test per un'infezione a trasmissione sessuale non è mai un'esperienza particolarmente piacevole.

Anche se è essenziale se fai sesso occasionale o se la protezione fallisce, può essere scomodo, un po' invasivo e le malattie sessualmente trasmissibili portano ancora molto stigma sociale.

Per offrire un esempio di come si sta comportando quest’ultima, oltre la metà delle donne britanniche censito da Bupa nel 2022 hanno dichiarato di non aver mai assistito a una sola proiezione e il 36% di loro ha citato l'imbarazzo come motivo principale.

Ora, dato il Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito hanno recentemente riferito un aumento del 24% delle malattie sessualmente trasmissibili rispetto all’anno precedente e che le donne assegnate alla nascita (ADAB) sono statisticamente più a rischio degli uomini a causa della fisiologia vaginale, questo è evidentemente motivo di preoccupazione.

Infezioni trasmesse sessualmente e screening per la clamidia in Inghilterra: rapporto 2022 - GOV.UK

I bassi tassi di test significano che molte donne e individui AFAB potrebbero non essere consapevoli di avere una IST (il 70% di loro è asintomatico) e, se non trattate, le IST comportano gravi complicazioni di salute a lungo termine come infertilità, malattia infiammatoria pelvica e gravidanze ectopiche.

Ecco perché Daye, un'azienda femcare diventata azienda sanitaria ginecologica, ha lanciato il primo tampone diagnostico per le malattie sessualmente trasmissibili al mondo, che utilizza un test di reazione a catena della polimerasi (PCR) per verificare la presenza di cinque delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni, vale a dire clamidia, gonorrea, trichomonas, micoplasma e ureaplasma.

La specificità della tecnologia PCR garantisce la riduzione dei risultati falsi positivi, fornendo una diagnosi più affidabile e la possibilità di rilevare simultaneamente più agenti patogeni in un campione.

Il processo è semplice: inserisci il tampone – che assorbe più liquidi e copre una superficie più ampia rispetto ad altri metodi, rendendolo più preciso di un tampone e più comodo di uno speculum – come al solito, quindi immergilo nella soluzione di estrazione.

Daye espande le capacità dei tamponi diagnostici per includere lo screening delle malattie sessualmente trasmissibili

Dopo averlo inviato a un laboratorio per i test, i risultati arriveranno digitalmente tramite l'app della startup entro pochi giorni.

"La privacy e l'accessibilità di un test basato sui tamponi potrebbero incoraggiare screening più frequenti delle malattie sessualmente trasmissibili tra le donne", afferma la dottoressa Poobashni Govender, medico femminile. "Riduce alcune barriere ai test, come le visite cliniche, che alcuni potrebbero trovare scomode o scomode."

Come parte del servizio, Daye fornirà anche assistenza post-terapia personalizzata, compresi trattamenti su prescrizione come antibiotici e antivirali e consultazioni con infermieri di salute sessuale, ginecologi e specialisti della fertilità.

La speranza è che consentire alle persone di raccogliere discretamente un campione nel comfort della propria casa contribuirà ad accelerare la diagnosi e il trattamento, in particolare tra i gruppi di pazienti come adulti emergenti, che sono troppo ansiosi di sostenere un test tradizionale.

Questo tampone Daye è il primo al mondo a testare le malattie sessualmente trasmissibili

“Nonostante viviamo in un mondo in cui oltre un milione di persone contrae una IST ogni giorno, i test per IST hanno tassi cronicamente bassi dopo il COVID-19 e, di conseguenza, molte donne e individui AFAB potrebbero avere un’infezione inconsapevolmente perché non hanno sintomi, ', afferma la fondatrice Valentina Milanova.

'Il nostro tampone diagnostico STI rende i test STI estremamente facili, comodi e discreti. Ci auguriamo che il nostro approccio possa porre fine alla “STIgma”, rivoluzionare i test STI e portare a un drammatico aumento del numero di donne sottoposte a controlli, aiutandole a proteggere la loro salute e fertilità a lungo termine.'

Per ora il servizio di screening STI è disponibile solo per i residenti nel Regno Unito, anche se la società afferma che sta cercando di espandersi eventualmente in Europa e negli Stati Uniti.

Daye sta anche pianificando di offrire il test HPV in futuro, cosa che ha fatto già stato studiato in una sperimentazione clinica lanciata il mese scorso e che aiuterà lo sforzo collettivo nell’educazione e nella prevenzione a lungo termine del cancro cervicale.

Accessibilità