Menu Menu

Chi sarà il prossimo a essere estromesso dalla porta girevole delle celebrità?

Nell'era di Internet, una celebrità può perdere la fama con la stessa rapidità con cui si è avvicinata ad essa. Ma questo strano fenomeno accade soprattutto alle donne famose e le spinge a inviare ai fan un semplice messaggio: sono umana.

Sembra che ogni settimana ci sia una nuova stella sul nostro radar. Non sto parlando delle scoperte della NASA. sto parlando di celebrità.

Conosci il trapano. Dal nulla, Internet inizia a unirsi in adorazione per una particolare attrice, musicista o artista - pensa a Tyla, Sabrina Carpenter e Ice Spice.

Il risultato è che tutti coloro che hanno una connessione Internet si entusiasmano per quanto sia divertente e unica la loro arte o la loro immagine complessiva, fanno tendenza online su base regolare. All'improvviso li vedi ovunque.

L'algoritmo ti trasmette la sua musica mentre è in modalità scoperta, te la mostra ogni volta Pop Crave ha twittato su di loro e, prima che tu te ne accorga, hai involontariamente imparato tutto quello che c'è da sapere su questa persona, fino al condimento preferito della pizza.

Come accade con tutte le cose nuove e scintillanti, i mass media sfruttano l'ossessione del pubblico per la Persona del Momento – la modalità di idolatria – schiaffeggiando questi individui sulle copertine delle riviste e chiamandoli “la dea del pop” o la “principessa popolare del rap.'

Poi, sempre apparentemente dal nulla, Internet si rivolta contro di loro. Queste stelle sono improvvisamente oggetto di critiche intense, etichettate come imbarazzanti, fastidiose o noiose – una brutale conseguenza della sovraesposizione che non avevano chiesto in primo luogo.

Ma avete notato che questo accade soprattutto alle donne?

Sei stata "Donna"

Questo fenomeno moderno, per cui tutti smettono di apprezzare la stessa donna nello stesso momento, è stato definito dallo scrittore culturale come "donna" Rayne Fisher Quann.

Il modo in cui le celebrità femminili diventano famose e vengono abbattute altrettanto rapidamente è descritto da Quann come un ciclo di vita con a "inevitabilità deprimente". Lo scrittore Juanjo Villalba descrive è come "una dinamica che spinge una donna a livelli pericolosi, così il pubblico può divertirsi nel metterla giù da un piolo e poi darsi una pacca sulla spalla quando la ricostruiscono di nuovo".

È successo non solo a musicisti e attori come Britney Spears, Millie Bobby Brown e Anne Hathaway – quest'ultima accusata di essere “fastidiosamente perfetta” e “calcolatamente seria” – ma anche allo scrittore di grande successo Rupee kaur, le cui poesie erano molto popolari su Instagram negli anni 2010.

Rayne Fisher Quann è diventata virale per il suo concetto di essere "donna" quando ha inviato un tweet prevedendo che ciò accadrà anche a ottessa moshfegh, lo scrittore di romanzi di grande successo, Eileen più Il mio anno di riposo e relax.

Oggi, la rapida ascesa al successo di una donna significa quasi che ci si può aspettare una caduta in disgrazia. Nessuno, nemmeno gli scrittori introversi, sono al sicuro.

Un essere umano, non un cattivo

Tutto inizia quando vediamo il lato di una stella che magari è, non so, umana?

Forse vengono ripresi dalla telecamera mentre ignorano un fan (probabilmente perché non li hanno visti né sentiti), o mentre rivelano ciò che il pubblico percepisce come una "brutta ripresa" nel bel mezzo di un'intervista (Gasp! Non puoi avere una opinione diversa dalla mia!). Potrebbero semplicemente non riuscire a presentarsi nel modo più appetibile possibile.

I media poi scatenano la reazione del pubblico, pubblicando ogni singolo contenuto che possa sminuire la reputazione della star femminile che una volta aiutarono a elevare alla celebrità.

E mentre una volta queste narrazioni erano limitate alle pagine delle riviste di gossip, i nostri algoritmi di Internet creano una camera di risonanza a tutto accesso che ripete e riconfeziona le nostre opinioni in graduale peggioramento su determinati individui.

Con così tanti contenuti che affermano le nostre nuove convinzioni, guardare la caduta può diventare più divertente delle celebrità stesse.

Non sorprende che le star femminili stiano diventando sempre più consapevoli di questa trappola che è stata tesa per loro.

Quelli con un vasto pubblico hanno iniziato a sottolineare ai propri follower che non sono persone perfette. Ammettono di avere dei difetti e chiedono esplicitamente di non essere messi su un piedistallo. Sono pienamente consapevoli che la loro caduta in disgrazia è a un'azione mal giudicata o ben intenzionata.

Che le donne debbano mettere in guardia il pubblico dal percepirle come individui simili a divinità è ridicolo. Nessuno di noi è perfetto, quindi perché ci aspettiamo che le stelle lo siano?

La ragione è, ovviamente, che le celebrità sono viste come merce nata per il nostro consumo. In tal caso, per rimanere desiderabili è necessario essere senza tempo e progettati senza difetti in una cultura che valorizza la novità e la tendenza più che mai.

Cerchiamo di essere onesti, questo è un compito impossibile da affrontare per chiunque.

La buona notizia è che non dobbiamo perpetuare il ciclo. Diventare meno fan non significa necessariamente diventare un odiatore dilagante. Dovremmo ricordare che siamo tutti umani. Sì, anche Rihanna, per quanto sia difficile da credere.

Accessibilità