Menu Menu

I vantaggi e le sfide della pedonalizzazione del centro di Londra

In tutto il mondo, le persone esprimono il desiderio di vivere in una "città percorribile a piedi". Diamo un'occhiata ad alcune delle sfide legate alla pedonalizzazione delle strade dei centri urbani, con Londra come esempio, e ad alcune delle sfide per farlo.

Il fatto che una città sia percorribile o meno ha un grande impatto sulla qualità della vita di chi ci vive.

Mentre molte città negli Stati Uniti sono in ritardo su questo aspetto, quelle europee generalmente ottengono punteggi più alti in termini di “percorribilità”, che è meglio descritto da aree progettate per "invitare le persone a spostarsi a piedi, non perché debbano farlo, ma perché se non lo fanno si sentiranno come se si perdessero qualcosa". L’infrastruttura fisica [ha] caratteristiche che fanno capire alle persone non solo che camminare è possibile, ma anche che lo è preferibile. '

Nonostante le sue enormi dimensioni, passeggiare a Londra è piuttosto facile. La maggior parte delle strade ha marciapiedi di discreta larghezza su entrambi i lati, con incroci disponibili ogni cento metri circa. Tuttavia, la capitale del Regno Unito è stata classificata come avente il peggior traffico del mondo per il secondo anno consecutivo, il che è strabiliante quando 3.15 milione di persone utilizzare quotidianamente la metropolitana di Londra.

Il resto dei residenti e dei visitatori di Londra fanno affidamento su automobili e altri veicoli che intasano le nostre strade, inquinano l'aria e rendono la vita dei pedoni difficile, se non pericolosa. sebbene il ULEZ è stato recentemente introdotto per affrontare la congestione automobilistica e migliorare la qualità dell'aria locale, è stato accolto con molte critiche.

Anche se le tariffe stabilite dalla nuova politica ULEZ stanno suscitando scalpore, ci sono un paio di aree che molti londinesi sarebbero d’accordo nel dover essere completamente pedonali. Suggerimenti comuni sono i divieti di accesso alle auto nelle principali vie dello shopping e nel vivace quartiere di Soho.

In effetti, questo è già successo e ha funzionato piuttosto bene!

Durante l'estate del 2020, le auto erano non consentito dal guidare attraverso Soho per consentire posti a sedere all’aperto mentre ristoranti e bar faticavano a rimanere a galla in mezzo alle chiusure forzate dovute alla pandemia.

Ma nel 2021 le auto sono tornate e le nostre amate cene all’aperto sono completamente scomparse. Lo schema quello ha aiutato il 90% dei ristoranti nella zona il recupero dopo mesi di chiusura era finito.

Non molto dopo, petizioni pedonalizzare Soho ancora una volta ha guadagnato terreno. Alcuni di essi sono in funzione dall’inizio del 2010, anche se nessuno ha mai ricevuto piani ufficiali da parte del governo.

Ci sono vari argomenti a favore e contro questo progetto di pedonalizzazione, quindi esaminiamo le sfide prima di esplorare i potenziali benefici.

Mappa di Soho a Londra


Sfide per la pedonalizzazione del centro di Londra

Cominciamo con l'ovvio.

Soho, insieme alla vicina Covent Garden, ha la più alta concentrazione di ristoranti nel centro di Londra. Ciò significa che i venditori di prodotti alimentari devono essere in grado di guidare i loro camion attraverso questi quartieri, andando porta a porta per consegnare i prodotti.

Anche centinaia di negozi al dettaglio e negozi all'angolo sono concentrati in questa piccola area. I camion per le consegne fanno affidamento su queste strade per consegnare nuove scorte su base settimanale o addirittura giornaliera al fine di soddisfare la domanda.

C'è così tanta attività in questo piccolo quartiere che Soho sta generando molti rifiuti. La raccolta regolare dei rifiuti è assolutamente essenziale per evitare che queste strade si trasformino in una terra desolata.

Infine, una preoccupazione fondamentale risiede nel rischio di fuoriuscita del traffico sulle strade circostanti, che potrebbe causare una grave congestione stradale.

Le preoccupazioni dei residenti per il traffico sono ciò che ha portato il Consiglio di Westminster a cancellare il sindaco di Londra I piani di Sadiq Khan pedonalizzare definitivamente tutte le 1.2 miglia di Oxford Street. Ciò nonostante il fatto che la stragrande maggioranza dei residenti abbia sostenuto il piano nel complesso.

Alla luce del riconoscimento di questi servizi necessari, forse un divieto totale dell’uso dell’auto non è la soluzione giusta.

Invece, consentire il transito solo ai veicoli commerciali e comunali in determinate ore della giornata sarebbe una soluzione migliore. Questi servizi potrebbero essere forniti esclusivamente da veicoli più piccoli, alimentati elettricamente, come le cargo bike, già utilizzate in molte zone vivaci di Londra.

Anche se inizialmente richiederebbe una pianificazione approfondita, queste modifiche aiuterebbero a dare priorità ai pedoni durante la maggior parte della giornata, consentendo al tempo stesso alle attività commerciali e ai servizi essenziali di continuare come al solito.


Vantaggi della pedonalizzazione

Più alto è il punteggio di pedonabilità, maggiore è la probabilità che i visitatori si riversino nell'area.

Studi condotti nelle città di tutto il mondo hanno dimostrato che quando una strada è pedonale, l'area vede un minimo di 30% in più di affluenza grazie ai nuovi acquirenti e commensali in visita per godersi la zona.

Questo aumento di traffico è stato registrato su Carnaby Street a Londra quando è stata pedonalizzata nel 1973. La strada continua ad essere una zona popolare e chiusa al traffico fino ad oggi, fiancheggiata da negozi al dettaglio, caffè, ristoranti e bar.

Vale anche la pena menzionare i numerosi benefici per la salute e la sicurezza derivanti dalla pedonalizzazione delle strade cittadine. Questi includono la riduzione del rischio di incidenti stradali e dell’esposizione all’inquinamento veicolare.

La rimozione delle auto dalla strada influisce in modo significativo sulla qualità dell’aria. Ciò è stato dimostrato da uno studio al King’s College di Londra, che ha rivelato che i livelli di biossido di azoto (NO2) si sono più che dimezzati nel centro di Londra durante il primo grande blocco nel 2020.

Infine, è noto che trasformare quartieri vivaci in zone pedonali aumenta il senso di comunità locale.

Con più persone a piedi invece che in auto, l’interazione sociale è incoraggiata. L’incorporazione di spazi verdi, fontane e panchine consente alle persone di riunirsi, favorendo un senso di comunità e di appartenenza, entrambi essenziali per la salute mentale e il benessere generale.

I piani attuali per avvicinarci a questa utopia prevedono l'obiettivo del sindaco di Londra di convertire Londra ad almeno il 50% di spazio verde. Suo dice che Parliament Square potrebbe essere completamente pedonale, mentre Oxford Street riceverà un restyling da 120 milioni di sterline per aggiungere più spazi verdi e aree salotto.

Per ora questi cambiamenti potrebbero essere lenti ad emergere, ma anche i più piccoli cambiamenti hanno il potenziale per avere un grande impatto. Nel frattempo, potete scommettere che la maggior parte dei londinesi lo farà continuare a sostenere per le strade pedonali del futuro.

Accessibilità