Menu Menu

Secondo quanto riferito, il declino di X ispirato da Elon continua

X, precedentemente noto come Twitter, continua a crollare sotto la gestione di Elon Musk. Esiste un modo per arginare il continuo declino o la piattaforma vive di tempo in prestito?

Riflettendoci, sicuramente L sarebbe stato un titolo più appropriato per il rebranding di Twitter di Elon Musk.

Da quando il magnate della tecnologia ha acquisito i diritti sull’uccello azzurro nell’ottobre 2022, la piattaforma ha perso circa il 13% dei suoi utenti attivi giornalieri, secondo una nuova ricerca analitica di Apptopia.

Sotto la tumultuosa gestione del 52enne, una base di utenti stimata di 140 milioni al mese è crollata a 121 milioni con crolli del 5% che si sono verificati consecutivamente nei mesi di agosto e settembre. Nemmeno questa è una coincidenza.

È stato durante questo periodo che Musk ha promosso l'ambiguo rebranding in "X", innescando un picco del 2,000% nelle recensioni giornaliere negative delle app.

"Le parole chiave "logo" e "uccello blu" sono apparse tra le prime 10 parole chiave lasciate nelle recensioni degli utenti, ciascuna con sentimenti negativi ad esse associati," ha rivelato il direttore dei contenuti di Apptopia Adam Blacker. Personalmente ricordo di aver visto spesso anche il termine "progetto di vanità".

Il rebranding di Twitter è fallito

Linda Yaccarino (CEO di X) si è vantata di imbrogli per il fatto che l'utilizzo del pubblico era a un punto morto alto tutto il tempo a luglio i dati di Apptopia raccontano una storia molto diversa. Le affermazioni di Musk su registrare la crescita degli utenti a novembre sembrano almeno corrispondere, anche se quegli utenti non sono rimasti a lungo.

Coloro che continuano a utilizzare X, in generale, sono utenti legacy. Infatti, il primo 10% dei visitatori di ritorno rappresenta il 72% di tutto il tempo trascorso davanti allo schermo su X – categoricamente non un flusso continuo di nuovi utenti entusiasti delle possibilità offerte dal rebranding.

Si dice addirittura nel settore che lo status di Musk come l'account più seguito con i parametri di visualizzazione più alti sia dovuto esclusivamente a un ingegnere che scrive un pezzo di codice losco per l'app.

Avendo assunto miliardi di prestiti da parte di banche e investitori privati ​​ad acquisire Twitter, si ritiene che da allora il valore della piattaforma sia diminuito di circa due terzi. Tuttavia, l’ottimismo incrollabile (o cieco, se preferite) di Musk lo ha visto assicurare agli investitori che la società potrebbe valere $ 250bn in un futuro non troppo lontano. Hmm.

Sembrerebbe che gli inserzionisti non siano così entusiasti delle affermazioni grandiose, tuttavia, con Musk che ha rivelato il mese scorso che le entrate pubblicitarie sono diminuite del 60% da quando ha fatto il salto. Molti dirigenti di grandi agenzie devono ancora vedere un ritorno significativo da X e, sebbene i marchi stiano iniziando a tornare, molti stanno spendendo molto meno nelle campagne.

Aggiungete a questo sostanziale contraccolpo la probabilità di numerosi cause legali sui marchi per l'ambita licenza X – di cui esistono 900 marchio statunitense registrazioni – e l’intera impresa comincia a sembrare sempre più un sogno. Anche per Musk.

La pubblicità rimane la principale fonte di guadagno per X, ma con i punti interrogativi sulle proiezioni a lungo termine puoi aspettarti che l'onere ritorni nuovamente sugli abbonati. Tuttavia, nessuno lo sa esattamente come intendono guadagnare soldi da quelli rimasti questa volta.

Ciononostante, esco sul serio e prevedo che non ne varrà la pena.

Accessibilità