Cerca
Menu Menu

Gli orsi in letargo possono nascondere il segreto per curare il diabete

Alimentando gli orsi con acqua di miele, i ricercatori hanno scoperto la potenziale chiave genetica per il loro controllo dell'insulina. Questo progresso potrebbe portare a un trattamento curativo per una malattia che colpisce quasi il dieci per cento della popolazione adulta mondiale.

Se ti sei mai trovato a chiederti perché gli esseri umani non sono in grado di consumare decine di migliaia di calorie al giorno per irrobustirsi prima di fare un pisolino molto lungo, non sei solo.

È un fenomeno che ha portato gli scienziati a grattarsi la testa per decenni, chiedendosi a lungo perché lo stesso comportamento non causa il diabete negli orsi come faremmo noi se dovessimo ottenere rapidamente un lotto di peso poi improvvisamente smettere di muoversi per mesi e mesi.

Questa settimana, tuttavia, i ricercatori della Washington State University hanno fatto una svolta.

Dando da mangiare acqua di miele ai mammiferi assonnati, hanno scoperto la potenziale chiave per il loro controllo dell'insulina. Il sul risultato alla fine potrebbe portare a un trattamento correttivo per una malattia che colpisce quasi il dieci per cento della popolazione adulta mondiale e può causare infarti, ictus e cecità.

"Questo è un progresso verso una migliore comprensione di ciò che sta accadendo a livello genetico e l'identificazione di molecole specifiche che controllano la resistenza all'insulina negli orsi", spiega Blair Perry, co-primo autore dello studio e ricercatore post-dottorato della WSU.

Ibernazione a Bears - Katmai National Park & ​​Preserve (US National Park Service) - Brooks Camp Bear Blog

"C'è un valore intrinseco nello studio della diversità della vita intorno a noi e di tutti questi adattamenti unici e strani che sono emersi".

L'insulina è un ormone che si trova nella maggior parte delle creature a sangue caldo che regola i livelli di zucchero nel sangue del corpo dicendo al fegato, ai muscoli e alle cellule adipose di assorbire questa fonte di energia.

Se una quantità significativa di glucosio entra nel flusso sanguigno, le cellule smettono di rispondere nel tempo e diventano resistenti all'insulina. Questo è il principale fattore scatenante per il disordine metabolico negli esseri umani.

Eppure gli orsi, in modo piuttosto misterioso, possono attivare e disattivare la loro resistenza all'insulina come un interruttore.

Abbastanza utile se ti stai preparando a dormire per tutto l'inverno, eh?

Per capire la scienza dietro questa impressionante abilità, il team ha prelevato siero del sangue e raccolto tessuto adiposo da sei grizzly in cattività (di età compresa tra cinque e tredici anni) presso il WSU Bear Center.

Questo esperimento ha permesso loro di svelare un segreto: che gli orsi hanno otto proteine ​​importanti nei loro corpi che lavorano indipendentemente o insieme per regolare l'insulina durante il letargo.

E poiché condividiamo la maggior parte dei nostri geni con questi mammiferi, la comprensione del ruolo di queste proteine ​​potrebbe far luce sull'insulino-resistenza e forse un giorno – anche portare a una cura per il diabete.

"Sembra che ci siano otto proteine ​​che funzionano indipendentemente o insieme per modulare la sensibilità e la resistenza all'insulina che si osservano negli orsi in letargo", afferma Joanna Kelley, genetista evoluzionista della WSU e corrispondente autrice dello studio.

'Tutte queste otto proteine ​​hanno omologhi umani. Non sono esclusivi degli orsi. Gli stessi geni si trovano negli esseri umani, quindi questo significa che forse c'è un'opportunità diretta per la traduzione.'

 

Terza Newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per il pianeta positivo

Accessibilità